La tecnologia è diventata la forza trainante dell’industria sportiva, consentendo l’innovazione e rivoluzionando il modo in cui i prodotti vengono progettati, realizzati e commercializzati. Con lo sviluppo di nuovi sport e categorie di prodotti, i fabbricanti si sforzano di superare i loro concorrenti incorporando i migliori materiali, tecnologie all’avanguardia e design aerodinamici. Tuttavia, non si tratta solo della competizione tra marchi, ma anche di entrare in contatto con i consumatori di domani. Si prevede che il consumatore del futuro abbraccerà tecnologie come la realtà virtuale (VR) e la realtà aumentata (AR) come parte della propria vita quotidiana. Ciò solleva la questione di come un marchio come Salewa possa utilizzare la realtà aumentata e se questa sia limitata alle strategie online o possa essere estesa anche al mercato offline. Inoltre, l’AR ha il potenziale per ridurre i tassi di restituzione? Esploriamo le possibilità.

Migliorare l’esperienza del cliente e aumentare le vendite:

Le opzioni AR nel marketing hanno dimostrato di aumentare significativamente la probabilità che i clienti effettuino un acquisto. Incorporando l’AR, i negozi online possono coinvolgere i clienti per un periodo più lungo, portando a una maggiore interazione con i prodotti.

Le analisi indicano che quasi la metà dei clienti è disposta a pagare di più se può vedere un’anteprima dei prodotti utilizzando l’AR. Inoltre, gli utenti ritengono che l’AR faccia risparmiare tempo, consentendo loro di prendere decisioni più intelligenti.

L’AR fornisce informazioni supplementari e opzioni di customizzazione, consentendo ai clienti non solo di vedere in anteprima un prodotto, ma anche di assicurarsi che soddisfi le loro preferenze. Sebbene i resi siano un aspetto inevitabile della vendita al dettaglio, i rivenditori possono sfruttare l’AR e le esperienze migliorate degli utenti per ridurre al minimo i tassi di restituzione.

Il potenziale di AR e VR nel settore dello sport:

L’AR e la VR hanno il vantaggio di sconvolgere numerosi settori, tra cui quello dello sport, con un valore di mercato previsto di 85 miliardi di dollari entro il 2025. I cambiamenti tecnologici hanno reso la VR più accessibile a una popolazione più ampia. Ad esempio, il costo di dispositivi come Microsoft HoloLens e Oculus si è notevolmente ridotto, rendendo le esperienze VR più accessibili. Per rimanere rilevanti e competitivi, i marchi devono adattarsi rapidamente a queste tendenze emergenti.

Riconoscendo l’importanza della tecnologia nel settore dell’outdoor e dello sport, Oberalp, il gruppo che possiede il marchio Salewa, ha creato un dipartimento dedicato all’innovazione digitale. Questo team di ricercatori studia le tendenze e adotta le nuove tecnologie sia dal punto di vista del prodotto che del marketing.

I prodotti per l’outdoor hanno spesso numerose caratteristiche che è difficile spiegare in modo esauriente in una piattaforma multimarca online o offline senza un’assistenza dedicata.

Per risolvere questo problema, la nuova collezione di sacchi a pelo di Salewa include codici QR che consentono ai consumatori di accedere a tutte le caratteristiche del prodotto e di sperimentare la realtà aumentata per visualizzare le dimensioni e le caratteristiche del sacco a pelo. Questa funzione offre ai clienti una visione realistica del prodotto, consentendo loro di prendere decisioni informate prima dell’acquisto. Questo approccio migliora il coinvolgimento dei clienti non solo online ma anche all’interno dei negozi fisici, colmando il divario tra le esperienze di acquisto offline e online.

Tool di misurazione delle taglie per una migliore corrispondenza dei capi:

Per far fronte agli alti tassi di restituzione, è necessario studiare vari strumenti per aiutare i clienti a trovare la taglia giusta per le scarpe o l’abbigliamento.

Utilizzando l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata, ci sono sul mercato diversi tool innovativi che tengono conto della corporatura e permettono ai clienti di scansionare il proprio corpo per provare virtualmente i prodotti. Anche se è troppo presto per valutare la riduzione dei tassi di restituzione, il coinvolgimento iniziale e l’aumento del tempo trascorso sul sito web indicano un’esperienza positiva per i clienti.

La realtà aumentata consente agli acquirenti di provare i prodotti in dimensioni reali e di effettuare acquisti sicuri, riducendo così al minimo i resi.

Nell’attuale panorama competitivo della vendita al dettaglio, avere una presenza online non è più sufficiente. I marchi devono offrire esperienze di acquisto personalizzate e interattive attraverso tutti i punti di contatto per alleviare l’incertezza dell’acquirente e aumentare la soddisfazione del consumatore.

La realtà aumentata è emersa come uno strumento potente, in grado di fornire ai clienti un modo semplice per visualizzare i prodotti, accedere a informazioni dettagliate ed effettuare acquisti.